FASHION ICON OF THE WEEK: BRIGITTE BARDOT

Giungiamo al termine di un’altra invernale settimana e ciò significa parlare di icone di stile .
Abbiamo scelto una FASHION ICON particolare, indimenticabile e che di certo è ancora nell’immaginario di tutti.

We reach the end of an other wintry week and it means talking about style icon of the week. We chosen an original FASHION ICON, unforgettable and that surely is still in our imaginary.
BRIGITTE BARDOT

Bellissima, sensuale e indimenticabile, un’icona di stile di altri tempi. È una storia singolare quella di Brigitte Anne Marie Bardot, icona del cinema francese e internazionale degli anni 60. Nasce da una famiglia benestante a Parigi, il 28 settembre del 1934. Giovanissima si iscrive al conservatorio per seguire le sue due grandi passioni: danza e musica. Poi, a soli quindici anni appare sulla copertina della rivista femminile Elle e da lì a poco viene notata dal giovane regista Roger Vadim. Il Time la definisce la principessa dal musetto imbronciato, la contessa dallo sguardo languido che emana una sensualità ingenua e spensierata. Dal 1969 presta il suo volto alla Marianne, immagine simbolo della libertà francese. 47 sono le pellicole alle quali prende parte durante i suoi vent’anni di carriera. Numerosi sono i servizi e le copertine a lei dedicate, come quella del febbraio 1973 di Vogue Paris. Icona degli anni 60 e anche vera regina dello stile; esiste addirittura una scollatura che porta il suo nome, che scopre entrambe le spalle. Inoltre ha reso popolare la pettinatura a nido d’ape choucroute e anche il vestito di percalle disegnato per lei da Jacques Esterel. Per non parlare poi del bikini, costume a due pezzi che lei renderà famoso nelle sue ripetute vacanze a Saint Tropez. Passano gli anni, le mode e le tendenze ma icone come Brigitte rimangono per sempre, la sua bellezza e semplicità conquista il mondo della moda e non solo. Una vera FASHION ICON: un omaggio alla bellezza d’altri tempi.

Beautiful, sensual and unforgettable, astyle icon of the past. The story of  Brigitte Anne Marie Bardot it’s particular, an icon of French and international cinema of the 60s. Born in a wealthy family in Paris, September 28, 1934. Young she enrolled at the conservatory to follow his two great passions: dance and music. Then, when she was fifteen years appears on the cover of women’s magazine Elle and shortly thereafter she was noticed by a young film director Roger Vadim. Time magazine called her pouting nose princess, the Countess languid gaze that exudes sensuality naive and carefree. Since 1969, lends her face to Marianne, the symbol of French liberty. 47 are the films in which she took part during his twenty-year career. There are numerous services and covers dedicated to her, such as the February 1973 Vogue Paris. Icon of the 60’s and also true queen of style, there is even a neckline that bears her name, who discovers both shoulders. She also popularized the hairstyle honeycomb sauerkraut and also the gingham dress designed for her by Jacques Esterel. Not to mention the bikini, that will make you famous in her repeated rental in Saint Tropez. The years, fashions and trends pass but icons like Brigitte remains forever, its beauty and simplicity conquers the world of fashion and beyond. A real FASHION ICON: a tribute to the beauty of the past.