DOLCE & GABBANA 2014: THE SHOW

Ancora una volta la Sicilia al centro del mood targato Dolce & Gabbana. 
Un filo conduttore che porta alle origini, a quei magici anni ’50 che ancora oggi tornano prepotentemente ad arricchire le collezioni dei due stilisti. La dolce Sicilia finora rappresentata da Dolce & Gabbana, aveva visto un tripudio emblematico dei simboli e dell’iconografia siciliana per eccellenza: dagli agrumi di Sicilia, alle folkloristiche immagini sacre, passando per merletti e ricami. Simboli e visioni di una terra in continua evoluzione, ma che porta un legame ancestrale con le tradizioni e il folklore. Per la nuova collezione primavera-estate 2014, gli stilisti portano in scena nuove simbologie e nuovi pezzi forti della loro terra d’origine: la mitologia siciliana, i templi e la Magna Grecia. Ed ecco che nelle felpe over e nelle maglie dal gusto retrò si fanno spazio stampe XL che raffigurano i tempi, della famosa Valle d’Agrigento, in uno scenario che sa di fiabesco e onirico. Sfilano Ulisse e Apollo, con la barba incolta e sandali alla schiava, con la camicia di lino, l’organza e la maglia a rete. In bianco e beije o in oro, sfoderano le stampe dei loro Dei tra uno smoking e la canotta a righe, il bermuda e la felpa over. Tra le note di “Nuovo Cinema Paradiso”, picchi di colore accendono la collezione con tocchi di rosso, bluette, argento e oro. Creatività e ricerca sartoriale si fondono in un mix impeccabile e dai toni folkloristici, da sempre parte integrante dello stile Dolce & Gabbana.  Tra gli accessori spiccano le scarpe di pelle intrecciata, all’uncinetto o di rafia, i magnifici sandali di pelle che ricordano i calzari degli dei. Alla base di tutto vi è il simbolismo di una terra e delle sue credenze che ci sposta indietro nel tempo, ma che diviene attualissima grazie all’amore per le linee e alla magnifica sartorialità. Una celebrazione originale, fiabesca, degna dei grandi miti. 

DOLCE & GABBANA: SPRING/SUMMER SICILY CAMPAIGN

Il mare, il sole, la Sicilia. Elementi imprescindibili e inevitabili nel mood della primavera/estate targata Dolce & Gabbana. La campagna pubblicitaria per la stagione in arrivo è un inno alla felicità degli attimi e alla tradizionalità dei gesti. Uno stile unico e ricercato che affonda le radici nella Sicilia antica, quella vera, dove l’artigianato e l’amore per i dettagli la rendevano una delle regioni d’Italia più invidiate del mondo. Panorami mozzafiato e un’intoccabile senso di freschezza caratterizzano questa campagna pubblicitaria.Un percorso sempre differente, nel quale gli spunti iconografici, le suggestioni, i colori e le atmosfere dell’isola diventano pungolo per scrivere una storia che seduce l’occhio mentre emoziona. 
Una collezione bellissima e piena d’amore quella che Dolce & Gabbana hanno realizzato per la Primavera/Estate 2013. La Sicilia, la sua terra ricca di profumi e contraddizioni, di storia e voglia di cambiare è sempre nel cuore e nella mente dei due designer. Il grande sole raggiante di questa terra dalle mille sfaccettature irrompe nei cuori di tutti e ci induce a pensare che tornare indietro nel tempo, a volte, sarebbe la soluzione migliore per guardare il futuro con gli occhi di una volta.

MILAN FASHION WEEK: DAY 5

Quinto giorno di sfilate milanesi. 
Ecco il resoconto. 

MARNI
Un senso di austerità quello visto sul catwalk da Marni, ma con un tocco romantico in un certo qual modo maschile che si basa sugli opposti: volume e piatto, severo e delicato, lucido e opaco. Ed è dicotomia stilistica.Must irrinunciabile, la pelliccia, per le sciarpe extralong che forniscono il tocco colore. Ma anche le stampe grafiche costituiscono un richiamo irresistibile, citando l’universo naturale.

EMPORIO ARMANI
Per Giorgio Armani la donna non deve mai perdere la sua dignità, anche e soprattutto nel vestire: per questo motivo, alla base del suo pensiero stilistico e di vita, ha scelto di portare in scena una donna che ama l’eleganza d’altri tempi, indimenticata, di silhouettes semplici e pure. Per questa stagione, la parola d’ordine è “Kajal”: protagonisti sono infatti i colori rubati alla palette del make up, strizzando l’occhio ad atmosfere orientali nelle tonalità, ma esplorate e sublimate con un gusto del tutto occidentale.La semplicità e la purezza delle linee sono esaltate dagli accessori in un contrasto armonioso che mai stride, delineando così un’estetica ultra contemporanea che omaggia la raffinatezza di epoche passate: il design è il principio ispiratore della collana. 

DOLCE & GABBANA
Opulenza e maestosità, queste le parole chiave dello show tutto fashion targato Dolce & Gabbana andato in scena nello sfavillante mondo delle passerelle milanesi, in occasione della Settimana della Moda. La nuova collezione autunno/inverno 2013-2014 presenta una donna di altri tempi, devota a uno stile ricercato, raffinato e ultra-glamour.La donna proposta da Dolce & Gabbana assomiglia quasi a una regina e incarna il sogno di ogni donna-bambina. Corona dorate tempestate di pietre in testa, ondeggiano maestosa nei sontuosi abiti che rubano i decori ai mosaici del duomo di Monreale, piccolo paesino in provincia di Palermo. Ispirazione bizantina che permea tutta la collezione, dedicata a quella donna-femmina che è da sempre l’ispirazione del duo siciliano. 
MISSONI
La donna Missoni veste un’eleganza naturale e confortevole. Sceglie capi verde mela, mattone, pesca, blu. Mai pop ma sempre discreti e romantici. In alternativa al colore, la maison propone del nero, molto nero. Dimenticatevi i cappotti rigidi e costruiti, quelli di Missoni sono capi spalla che assomigliano a soffici e ‘spugnose’ vestaglie da camera. Sono realizzate in montone bicromatico


FERRAGAMO
La donna di Salvatore Ferragamo indossa una classica eleganza che passa attraverso il colore nero, con abiti con gonne al ginocchio o lunghe o con giubbotti stile biker, ma dalle forme più ampie, realizzate in pelle nera, un materiale must have per l’autunno-inverno 2013-2014. Non mancano dettagli di tulle trasparente ton sur ton, capi in bicolore nero e blu scuro, total look white, oltre che completi gessati. Una collezione articolata e sofisticata, chic proprio perché non immediatamente comprensibile nella sua articolata complessità.




Photo credit: Howcool.it

Fashion Icon of the Week: BIANCA BALTI

Torna la nostra rubrica dedicata alle icone di stile più “glamour” del pianeta. 
Oggi vi parliamo di un’ icona dei giorni nostri, fresca, giovane e bella. 
La top model BIANCA BALTI

Our rubric dedicated to most glamour style icon of the planet is back. 
Today, we’re gonna talk about a contemporary icon, fresh, young and beautiful.
The top model BIANCA BALTI

Bianca Balti è da sempre un’icona di stile e di eleganza. E’ entrata a far parte dell’olimpo della moda nel 2005, scelta personalmente da Dolce & Gabbana per una campagna pubblicitaria e da quel momento la sua è stata soltanto una scalata verso il successo. Definita da tutti come una super top model, ha stregato il cuore di tanti stilisti comparendo così nelle maggiori riviste di moda e nei red carpet più importanti del mondo. Volto Dolce & Gabbana, la sua bellezza è semplice, non artefatta, attraente. Una vera musa ispiratrice per molti stilisti. L’abbiamo vista al Festival di Sanremo con abiti in stile siciliano targati ovviamente D&G. 
Pensate che è stata protagonista di una mostra che ripercorre le alcune tappe della sua vita intitolata “Bianca Balti, immagini di una favola di moda”. 
Insomma una vera icona di stile, che attraverso la sua bellezza e il suo charme riesce a ispirare e a lanciare tendenze. 

************************

Bianca Balti has always been an icon of style and elegance. She became part of  Fashion system in 2005,  personally 

chosen

by Dolce & Gabbana for an advertising campaign: from that moment she was only a climb to success. Defined by all as a super model, she has captured the hearts of  many designers appearing in major fashion magazines and most important red carpets of the world. Dolce & Gabbana face, her beauty is simple, not artificial, attractive. A true inspiration for many designers. 


We saw her at the Sanremo Festival with Sicilian style dresses of course marked by D&G.

Think,  that was the protaghonist  of an  art exhibition that traces the several stages of her life entitled “Bianca Balti, images of a fairy tale fashion.”
In short, she is a true style icon, who through her ​​beauty and charm can inspire and launch trends.

MILAN FASHION WEEK: DINASTIES OF STYLE

La settimana della moda milanese si è chiusa, ecco un resoconto delle sfilate più glamour dell’evento. 
Uno sguardo alla moda che verrà: AUTUNNO/INVERNO 2014 

Milan fashion week is over, here a report of most glamour fashion shows of the event.
A glance to the future fashion: FALL/WINTER 2014 




Jil Sander 
Jil Sander apre i giochi dell’intensa settimana della Milano Moda Uomo autunno-inverno 2013-2014. L’uomo presentato in passerella dalla rigorosa designer tedesca, la regina indiscussa -o quasi- dello stile minimal, è finalmente rinato grazie a nuovi volumi e brillanti ed accese cromie. Colori monocromatici (blu navy, bordeaux, grigio), ma rigorosamente strong, silohuette allungate e volumi moderati. Un uomo elegante al passo con i tempi.

Jil Sander opens the games of the intense Milan Fashion Week week, Autumn-Winter 2013-2014. The man presented on the catwalk by the strict German designer, the undisputed queen-or almost-minimalist style, is finally reborn with new volumes and brilliant and bright colors. Monochrome colors (navy blue, burgundy, gray), but strictly strong, elongated silhouettes and moderate volumes. An elegant man in step with the times.
COSTUME NATIONAL
Mix di materiali e texture per Costume National. Le collezioni di Ennio Capasa ricordano i mitici abiti in stile anni ’60, gli anni delle rivolte e del legendario Rock’n’roll. “Negli anni ’60 e ’70, i giovani si riappropriarono per un momento del mondo e di loro stessi. Spero succeda ancora. Presto. Oggi. Rock and roll” dice lo stilista. Tanto nero e tanto grigio, ma non manca il blu elettrico e il color ghiaccio. 

Mix of materials and textures for Costume National. The collections of Ennio Capasa remember the legendary style dresses of 60s, years of  riots and of legendary rock’n’roll. “In the ’60s and ’70s, young people took back for a moment the world and themselves. Hopefully happen again. Soon. Now. Rock and roll,” says the designer. Both black and lots of gray, but there are  also electric blue and ice grey.
DOLCE & GABBANA
L’uomo di Dolce&Gabbana è il siciliano doc: spavaldo, devoto e con stile. Immagini sacre e made in italy si fondono in un’unica cosa dando vita ad una collezione dai toni sublimi, eterei. Volti sacri femminili e gemme preziose hanno rappresentato il fil rouge di una nuova linea maschile. Un omaggio alla Sicilia. 

The Man marked by Dolce & Gabbana is the true Sicilian: bold, devout and with style. Sacred images and made ​​in Italy come together in one thing, creating a collection of  sublime tones, ethereal. Feminine Sacred faces and precious gems have been the leitmotif of a new men’s line. A tribute to Sicily.

BURBERRY PRORSUM
Un uomo elegante, altezzoso e super accessoriato: il fashion man targato Burberry cambia, si evolve. I tessuti utilizzati da Cristopher Baileys, variano dal gabardine di cotone, al lino stampato a cuori, alla lana, alle maglie di seta e alle stampe animalier. I colori variano dall’osso al cammello, per passare attraverso alcune varianti del rosso – scuro, Windsor e porpora -, dal verde oliva al nero.

An elegant man, haughty and super accessorised: Burberry fashion man changes, evolves.
The fabrics used by Christopher Baileys, ranging from gabardine cotton, linen printed with hearts, wool, silk and mesh with animal prints. Colors vary from bone to camel to go through some variations of red – dark, Windsor and purple – from olive green to black.

BOTTEGA VENETA
Stile classico e rigore, l’uomo di Bottega Veneta conquista il parterre con la pelletteria fatta di classici intrecci: mocassini e handbag da uomo, borse da lavoro, hanno reso moderni i completi più seriosi, adatti a un lavoro d’ufficio. Forme sportive assumono toni classici ed eleganti, grazie a cuciture e colori bold. Ricercatezza e attenzione per il dettaglio, le parole chiave. 

Classic style and rigor,  the man of Bottega Veneta wins parterre with leather made by classic plots: handbags and loafers, briefcases, have made the modern complete more serious, suitable for office work . Sporty shapes take on classic and elegant tones , with stitching and bold colors. Refinement and attention to detail, the keywords.


MISSONI
Un momento difficile per la famiglia Missoni alle prese con la perdita del figlio in viaggio per il Venezuela. La collezione, comunque,  ripropone le classiche fantasie che hanno fatto la storia della maison: zig zag, disegni optical e striature che ricordano quelle del legno decorano splendidi cardigan e pullover, veri protagonisti dello show. Da tenere d’occhio anche gli originali abiti interamente realizzati in lana e maglia.

An hard time for Missoni family dealing with the loss of its son traveling to Venezuela. The collection, however, recreates the classic fantasies that have shaped the history of the house: zigzag optical designs and streaks reminiscent of wood decorate beautiful cardigans and pullovers real stars of the show. Keep an eye on the original dress made ​​entirely of wool and knitting.

ICEBERG
Cromie forti e accese, ispirazioni artistiche che richiamano le forme dell’arte Bauhaus. Colori autunnali si accostano con stile a nuance dalle tonalità strong. Le linee sono rigide ed eleganti, le forme geometriche ma armoniose. 

Strong and bright colors, artistic inspirations that recall Bauhaus art forms. Autumn colors are combined with style sto strong colors. The lines are rigid and elegant geometric shapes but harmonious.
SALVATORE FERRAGAMO
Ciò che colpisce osservando la collezione uomo di Salvatore Ferragamo sono i colori. Seppur la maison proponga soprattutto completi scuri, le tonalità dei blu e dei verdi riescono a far brillare la passerella, i tessuti e i materiali utilizzati, tra cui la pelle, riescono a dare luce alle nuances autunnali. Un uomo bellissimo che ama osare.


What is striking about watching the men’s collection by Salvatore Ferragamo are colors. Although the House proposes mainly dark suits, shades of blues and greens that can shine the catwalk, fabrics and materials used, including the skin, can give light to the shades of autumn. A beautiful man who loves to dare.

TRUSSARDI
Il viaggio, emblema dell’intera iconografia e del visual branding targato Trussardi, si traduce in ricerca della natura. Le nuances richiamano in tutto e per tutto i colori dell’autunno: tonalità calde di beige e marrone sono mixate con colori freddi come il blu, l’indaco ed il verde muschio. Inaspettati mix di nuance e tessuti si combinano dando forma ad una collezione sublime.

The journey, emblem of the whole iconography and visual branding by Trussardi, translates itself in search of nature. The nuances reminiscent in every way the colors of autumn: warm shades of beige and brown are mixed with cool colors such as blue, indigo and moss green. Unexpected mix of shades and fabrics are combined to give birth to a sublime collection.
DIRK BIKKEMBERGS
Capi sportivi rivisitati in chiave trendy: questo è quello che spicca nella passerella di Bikkermbergs. Maxi coats dalle linee asimmetriche, simili ad una mantella, pullover e capispalla con inserti in pelliccia e pantaloni super skinny alternati a modelli extra large. Giallo ocra, verde acqua e viola protagonisti tra i colori classici.

Sportswear trendy twist: this is what stands in the walkway by Bikkermbergs. Maxi coats by asymmetrical lines, similar to a cape, hoodies and jackets with leather inserts and super skinny pants alternated with extra large models. Yellow ocher, teal and purple protagonists of classic colors.
GUCCI
Mood retrò e tanto stile. L’uomo targato Gucci “è un gentleman contemporaneo con un’anima romantica”, così viene definito dal direttore creativo Frida Giannini. Look total black, con giacconi e pantaloni ultra skinny, i completi old style dai colori tenui o con fantasie geometriche, protagonisti. Splendidi maxi pull con grosse trame sono i capi top della passerella, proprio come gli elegantissimi cappotti dalle tonalità pastello.
Retro mood and lots of style. The man branded by Gucci “is a contemporary gentleman with a romantic soul”, as it is defined by creative director Frida Giannini. Total black look, with ultra skinny trousers and jackets,  old style completes with soft colors or geometric patterns, are stars. Beautiful big pull with large plots are the top leaders of  catwalk, just like the elegant coats in pastel shades.
EMPORIO ARMANI
Una nuova visione, una nuova filosofia: l’emporio del re indiscusso della moda cambia modo di vestire. Materiali all’avanguardia, urban style e forme futuristiche si accostano a uno stile con capi classici, come il trench, il dolcevita, rivisitandoli e dando loro un’impronta “tech”.

A new vision, a new philosophy: the Emporium of the undisputed king of fashion changes the way of dressing. Advanced materials, urban style and futuristic shapes are combined with a style with classic pieces such as the trench coat, turtleneck, revisited and giving them an impression “tech”.

DSQUARED
Un uomo audace, un pò dandy, tremendamente alla moda e con uno stile ricercato e originale. Trench, abiti elegantissimi, e tanto colore, i modelli afroamericani scelti da Dean & Dan Caten sono un omaggio alla bellezza multietnica e all’attenzione per i dettagli. L’uomo che veste DSquared si ispira agli anni ’40.

A brave man, a bit dandy, tremendously fashionable with an original and refined style. Trench coats, elegant clothes, and lots of color, Afro-American models chosen by Dean and Dan Caten are a tribute to the multi-etnic beauty and attention to detail. The man wearing DSquared is inspired by the ’40s. 

MOSCHINO
La maison affina le doti di battagliera dello stile, lanciando una collezione dai toni pacati ma dal taglio deciso, proprio come solo lei sa fare. Abiti in tartan, stile rigido: giacche, trench e pantaloni in pelle, protagonisti. L’uomo bon ton, dal prossimo inverno, vestirà Moschino.

La maison refines the skills of combative style, launching a collection of soft tones but decided in cut, just as only it can do.Tartan dresses, rigid style jackets, trench coats and leather pants, are protagonists. Bon ton man, from next winter, will wear Moschino.