COSA INDOSSEREMO IN AUTUNNO?


Cosa indosseremo questo autunno? E’ la domanda più frequente che amiche e fashion addicted si pongono per ovviare alla fine dell’estate. Beh, sì, siamo un pò giù di morale perchè l’estate è proprio finita, ma possiamo già consolarci pensando a cosa dobbiamo acquistare. Quali saranno le tendenze autunno/inverno?
Tanti, tantissimi stili e vecchi trend rivisitati in chiave contemporanea e ultra glamour, spopolano già su riviste e magazine di moda.
E siccome sappiamo che questo post non ve lo perderete di certo, abbiamo pensato per voi un REPORTAGE, un “taccuino di stile” che vi ricordi cosa indossare e cosa comprare.

NEO GRUNGE
Lo stile rock degli anni ’90 si impone come una delle macro-tendenze dell’autunno inverno 2013. 
Saint Laurent ne consacra il ritorno: il punk è tornato, quindi fuori pelle, stivali e borchie. 
Anarchia nello stile, la regola n° 1.

TARTAN LOVE
Quest’anno più che mai sarà “tartan-mania”. Il motivo scozzese per eccellenza torna per imporsi prepotentemente nelle collezioni del pret-à-porter. In versione college, è una delle tendenze cult della nuova stagione. 

DARK FLOWERS
Un motivo nuovo che si impone tra i nuovi trend. Dopo i fiori in versione estiva, colorati e super glamour, arrivano, per l’autunno, tonalità dark che avvolgono abiti, felpe e maglie. Motivi floreali con uno sfondo decisamente scuro, dark, autunnale. Un trend davvero particolare. 

BLACK & WHITE
Il sole e la luna, la notte e il giorno….il bianco e il nero.. Opposti che inevitabilmente si attraggono in questo autunno dai mille colori e pattern. Un outfit black&white è classico, decisamente elegante e super trendy. 
Noi lo consigliamo sempre: un vero must di stagione. 

50 SFUMATURE DI GRIGIO
No tranquille, non stiamo parlando del best seller scandalo. Qui le cinquanta sfumature di grigio a cui alludiamo, sono quelle che coloreranno gli outfit di questo inverno. Le tonalità del grigio saranno protagoniste, tutte insieme, in un unico look. E’ elegante e fa molto Old Style. Ci piace!

GONNE VINTAGE
Un pò rockabilly e un pò vintage, le gonne a ruota saranno di tendenza e tornano dai lontani anni ’50. 
Tanti i colori e le tonalità: bellissime quelle a righe e con motivi iconici, in plaid e in taffetà.
Una “lady vintage” retrò e super glamour. 

ANNI ’90
Il ritorno degli anni ’90: potremo intitolare così la nuova tendenza che spopola tra i nuovi trend di stagione. Felpe crop top, jeans a vita alta e gonne longuette al ginocchio per uno stile retrò ma tremendamente contemporaneo, d’altronde gli anni ’90 sono molto vicini. 

PELLICCIA
Torna la pelliccia e torna in una nuova veste: animalier, colorata e decisamente corta. 
Le pelliccie, ovviamente sintetiche, saranno un nuovo must have di stagione: i brand low cost ne hanno fatto un passepartout di stile per il loro carattere strong e decisamente sensuale.
Stupende quelle in versione “gilet”, smanicate per un look aggressivo che non morde. 

SPALLE ROTONDE
Gli anni ’80 volevano giacche con spalle dritte e a punta. Ma la moda si evolve e le spalle per la nuova stagione si arrotondano, in versione XXL. Felpe, giacche, cappotti tutti rigorosamente in versione “round”, tonda nelle linee e nelle forme.
L’immagine dice tutto.

WANNA BE LIKE A MAN
La donna ha acquisito nel tempo la sua grande forza e la sua vitalità: proprio come un uomo. E il suo intento è anche vestire come un uomo, per uno stile glamour e super chic. 
Tirate fuori i pantaloni classici, le camicie, i jeans oversize, la donna vuole vestire proprio come un gentleman: è la tendenza che lo impone. 

ZOO STYLE
Una tendenza che viene rivisitata di anno in anno e non passa mai di moda. Attenzione con questo trend, potrebbe essere un’arma a doppio taglio: l’animalier è glamour se indossato con buon gusto e con qualche piccolo accorgimento. Lo zebrato e il maculato non risparmia neanche gli accessori. 

CAPPOTTI PASTELLO
Dalle sfilate al pret-à-porter: i cappotti color pastello sono la nuova frontiera dello stile. Un tocco glaciale agli outfit d’autunno/inverno. Un inverno soft, che sa di marshmellow, quelle simpatiche caramelle morbidose dai colori tenui.
L’inverno non è mai stato così “gustoso”.

OCCHIO AL BUON GUSTO!


MILAN FASHION WEEK: DAY 1

Ci siamo, tutto è andato per il meglio: la settimana della moda di Milano è ufficialmente iniziata ed è già un successo.Si  è svolto il primo giorno di sfilate e noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER .
Sono tantie le collezioni che ci hanno colpito in questa prima giornata di passerelle. 
Comincia il nostro reportage con i TOP LOOK dei designer più importanti.



MILANO MODA DONNA VISTA DA ART IN VOGUE 

DSQUARED2
Un ritorno in grande stile agli anni ’50: si apre così la settimana della moda milanese.
 Il duo glamour Dan & Dean Caten, creatori del marchio, lanciano proposte super glamour per la bella stagione 2014: i colori accesi come il fucsia, l’arancio, il giallo, gli abitini corti e i cappelli di paglia, un connubio di stile unico. Bellissimi i mini dress anni ’50 che valorizzano forme e silhouette. Una donna che, di certo, non passa inosservata.


GUCCI
La donna sensuale ed iper femminile pensata da Frida Giannini, voce del marchio, veste i colori della terra e del mare. Ma c’è di più: i maxi dress e gli abiti strutturati, donano alla donna Gucci eleganza e austerità per una primavera/estate senza riserve e all’insegna dello stile. Picchi di colore intenso come il corallo, il blu marino, il viola irrompono in tessuti total black. Sandali in stile glam-gladiatore, rifiniscono i top look targati Gucci. Il reggiseno è qui la chiave che irrompe e conquista tutti.
ALBERTA FERRETTI
Un’esplosione di vitalità, colori e gioia quella proposta da Alberta Ferretti. L’estate prossima vede protagonista abitini, crop top, e tessuti fluttuanti in un mix di tonalità vivaci come il rosso, il fuxia, il blu elettrico, l’arancio. Al top i fiori che ornano gonne e top: un mood che rievoca i paesi al sud del mondo, come il mexico, allegro e vivace proprio come la linea Ferretti.
NUMERO 21
Il ritorno ad uno stile dalle linee semplici, dai tagli originali e retrò. Questo è quello che ci “urla” lo stile del nuovo marchio di Alessandro Dell’Acqua, già in poco tempo tra i più acclamati del fashion system.Tagli sartoriali per i cappotti, applicazioni gioiello raffinate e maxi camicie indossate come dei veri e propri mini dress. Colori tenui e giochi cromatici tra il nero e il bianco. Uno stile elegante, chic e tremendamente “bello”

BYBLOS
Byblos sorprende tutti e azzarda un mood a metà tra il bon ton e il rock. Stupendi i maxi dress con gonne ampie che presentano un decolletè super ampio e dalle punte in stile rock-gothic che, in contrasto con il taglio bon ton, rievocano scenari unici e d’effetto. 
Bellissimi i completi con stampe optical ricamati da colori accesi come l’arancio, il giallo e il nero. 
Al top abiti dalla silhouette slanciata declinati in giallo, rosso e bianco. 

(photos: grazia.it)

MILAN FASHION WEEK: DAY 2

La settimana della moda di Milano è ufficialmente iniziata ed è già un successo.Si  è svolto anche il secondo giorno di sfilate e noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER .Sono tantie le collezioni  primavera/estate 2014 che ci hanno colpito in questa prima giornata di passerelle. Comincia il nostro reportage con i TOP LOOK dei designer più importanti.

MAX MARA
Essenzialità nelle forme, nei colori, stile minimal: queste le componenti essenziali della collezione targata Max Mara. Abiti ampi dalle maniche a tre quarti, con trasparenze e comodi pantaloni alla caviglia protagonisti della linea. Le nuance vanno dal beige, passando per i viola intenso, al grigio fumo, con picchi di orange. Bellissimi i foulard raccolti in vita. 

BLUGIRL
Sulle note di musiche retrò sfila la collezione Blugirl, tra amore e fantasia: e tra sentimenti delicati e raffinatezza bellissimi completi vintage fanno capolinea. Dai twin set, ai tessuti trasparenti passanto per il pizzo: elementi chiave di uno stile ricercato e bon ton. E bon ton sono le gonne e gli abiti floreali, un floreale semplice e dai toni tenui. I colori sono candidi, puliti e chic.
ANDREA INCONTRI
Andre Incontri stupisce ogni volta di più; ogni sua presentazione è tra le più attese e riesce a riscuotere un enorme successo.  E ci crediamo viste le proposte per la prossima bella stagione: abitini con tessuti all’avanguardia declinati in bianco, mostrano trasparenze velate e tagli minimal. Pattern romantici e mini dress che ricordano i costumi da bagno anni ’50 sfilano audaci. Al top i motivi floreali declinati in blu e in arancio. 
FENDI
Ma che bella collezione: la casa di moda Fendi non si smentisce mai e propone abiti dalla visione futuristica e all’avanguardia. E che sembrano rievocare tempi futuri in cui tecnologia e design faranno da sfondo, sono i tessuti hi-tech declinati in tante nuance: rosso, bianco, blu, nero. Stupendo il look con la frangia e le ampie gonne. Il taglio è netto, la silhouette allungata e il design… beh unico..
JUST CAVALLI
Colore, colore e tanto colore. Beh Just Cavalli sa proprio sorprendere con le sue tonalità grintose e gli audaci accostamenti. Jumpsuit, crop top e bustier all’ultima tendenza irrompono nella passerella contornati da colori e tonalità allegre: c’è un mix di arancio, fucsia, giallo, blu. Per non parlare del mix&match di pattern: dal maculato, al check passando per l’optical. Un gioco di colori e forme molto glamour. 

COSTUME NATIONAL
Il brand curato da Ennio Capasa torna dopo due decenni di Parigi ed è come se non fosse mai andato, la sua collezione è stata un vero successo. Tornano le linee semplici, pulite, i tagli sartoriali e i colori basic. Bellissimo il tocco di giallo acido su abiti dal taglio maschile: come i blazer con una mono manica e gonne dalo spacco arrotondato.  Un accenno di silver metallizzato, un pizzico di fluo e qualche trasparenza sagacemente censurata. Un ritorno super acclamato per una maison che guarda al futuro e all’innovazione di stile.

PRADA
Miuccia Prada non si smentisce e lancia in passerella l’audacia pura. Ed ecco che in un turbinio di colori e maxi stampe super, irrompono abiti dal taglio netto, deciso, proprio come lei. E l’arte irrompe in quegli abiti anni ’90 più che mai. La creatrice Miuccia Prada sfida ancora una volta le convenzioni chiedendo a sei artisti (El Mac, Mesa, Stinkfish, Gabriel Specter, Jeanne Detallante e Pierre Mornet) di dipingere le pareti della sede della griffe di via Fogazzaro con ritratti che rappresentassero la loro idea di donna, dando vita ad un’opera collettiva dal titolo In the heart of the moltitude. Beh eccone il risultato, spettacolare.

FRANCESCO SCOGNAMIGLIO
Ma che bella la collezione romantica ed eterea di Francesco Scognamiglio. Un tripudio di colori tenui e romanticismo eterno. Il rinascimento sfila attraverso abiti dal taglio determinato; attraverso crop top, il pizzo nero, maxi t-shirt tagiate alla vita con ricami barocchi e rinascimentali. La donna proposta è sensuale ma allo stesso tempo dolce e pura: il fiore della peonia è il filo conduttore dell’intera collezione.
(photo: Grazia.it)


SEX SYMBOL “A NUDO”


La mania dei bellissimi in mutande impazza e in questi ultimi anni ne abbiamo visto delle belle.
Tanti, tantissimi personaggi dello star system si mettono a nudo e fanno girar la testa persino alle più caste e puritane. Non potevamo non riportare qui i migliori sex symbol del pianeta che hanno posato letteralmente in mutande: dai calciatori, ai modelli più famosi, tutti hanno posato almeno una volta per una casa di moda spogliandosi e mostrando il proprio fisico statuario. 
E noi vogliamo farvi un regalo… soprattutto per i vostri occhi.
BUONA VISIONE!


DAVID GANDY
Il bello fra i più belli. Un’icona di stile e, diciamolo, un sex symbol dalla bellezza travolgente. 
L’abbiamo visto in mutande e persino nudo, è il volto per eccellenza di Dolce & Gabbana.Come dimenticarlo con lo “slippino” bianco nello spot pubblicitario Dolce & Gabbana Light Blue. 

CRISTIANO RONALDO
Super statuario e super sexy, il bel calciatore portoghese è un’icona delle campagna underwear Emporio Armani. E adesso, da testimonial, Cristiano Ronaldo si reinventa lanciando una sua linea Underwear, la CR7.
Inutile dirvi che siamo al top, anche qui.
DAVID BECKHAM
Il re delle campagne pubblicitarie in Underwear. Sì proprio così, David Beckham è praticamente il simbolo dell’intimo maschile, che sia low o high cost, il bel calciatore è sempre stato il testimonial d’eccellenza di molte case di moda, da Armani a H&M. 
Pollice in su, assolutamente. 
NAZIONALE DI CALCIO ITALIANA 
Per una volta, i bellocci di casa nostra sono riusciti a scatenare l’ormone delle donne lanciando una campagna pubblicitaria letteralmente sexy. 
Fabio Cannavaro, tra i top sex symbol italiani, è stato acclamato e ha fatto successo per il suo bel fisico, e diciamolo, per il suo bel faccino. Con lui anche altri calciatori super sexy, una goduria per gli occhi. 
TYSON BALLOU
Ha un fascino orientale ed è stato per un pò di tempo il volto di Dolce & Gabbana e Hugo Boss.
Il suo occhio a mandorla ammalia e gli permette di ammiccare l’obiettivo della fotocamera suscitando consensi. Tutti comprerebbero certamente l’intimo se ci fosse lui ad essere testimonial. 
BOB SINCLAIR
E anche il dj più cool del momento si è spogliato per la nota casa di abbigliamento intimo Yamamay. Il risultato? Beh ottimo a dire dalle immagini della campagna. 
Un pò agè, ma si sa, l’uomo maturo è molto affascinante e Bob si prospetta essere un sex symbol cool.