MILANO MODA UOMO: IN PASSERELLA L’UOMO DELL’INVERNO 2016

Stile eccentrico, a tratti formale, l’uomo delineato nella settimana della moda è disinvolto, narciso e tremendamente elegante. Ecco i fashion show più importanti di Milano Moda Uomo.

IL SUPERMARKET DELLA MODA

Occhi puntati sul FASHION SHOW di Chanel: il suo grande spettacolo della moda trasforma il Grand Palais di Parigi in un autentico e originale supermarket, divenendo emblema di moderna quotidianità. E’ nel supermercato che si definiscono le nostre preferenze, i nostri gusti e si delineano i comportamenti, e Karl Lagerfeld ha ancora una volta centrato il segno trasformando la passerella in uno straordinario SHOPPING CENTER.

Dopo il fast food di Moschino, la moda di Chanel si trasferisce in un altro luogo emblema del consumo, il supermercato. Con una grande scenografia che richiama le grandi catene dei supermercati, Chanel ha portato in passerella la sua moda raffigurando le modelle nella quotidianità dei gesti: il momento dell’acquisto al supermarket. Le modelle non sfilano bensì fanno la spesa, con i loro cestini fatti di pietre scintillanti, le loro borsette portauova a catenella, e ovviamente i loro carrelli con logo doppia C, logo identificativo del marchio. E di loghi ne è pieno lo Shopping Center Chanel, che connota con le doppie C tutti i prodotti all’interno del supermarket. Tutti i prodotti  rimandano all’heritage della Maison, da The Little Black Tea, alle uova Le noeuf de Chanel, all’olio d’oliva con impresso il ritratto di Mademoiselle, passando per i cereali Coco Flakes, fino al prosciutto Cambon, ogni dettaglio è curato minuziosamente con una cura maniacale delle idee. Uno show che è praticamente una fucina di sorprese continue, dall’entrata fino all’uscita di questo splendido concept store.

E le modelle con grande savoir faire, che contraddistingue anche l’iconico marchio, acquistano in passerella i prodotti negli scaffali con uno stile unico e super chic. 
Ed ecco che tra casse di frutta, scaffali di bottiglie, si scorgono sneakers psichedeliche e stivali al ginocchio flat, leggins e cappotti in tweed metal, giacconi in metalassè. Ma oltre al silver si alternano il rosa delicato e il ciclamino, l’arancione e il giallo, macchie di colore che spuntano tra le scaffalature, tutti capispalla e pantaloni dai volumi comfort. Un’idea di donna nuova, super curata ed elegante in qualunque momento della giornata e in qualunque luogo.
Un’idea di libertà, nello stile e nella personalità, che sembra essere il filo conduttore del mood lanciato da Karl Lagerfeld: le modelle sono libere, libere di fare le proprie scelte, di andare fuori dai rigidi schemi delle dritte passerelle per perdersi e ritrovarsi in quei luoghi del consumo, che, diciamolo, ci fanno stare bene.
Pollice in su per questa sfilata strabiliante che ci riconferma la grande personalità poliedrica di un marchio iconico come quello Chanel. Un’opera teatrale difficile da dimenticare per la sua straordinaria impronta di stile che fa di Chanel uno dei marchi più innovativi del mondo. 

Front Row

EVENT: OGGI SPOSI SICILIA

Al via la più grande manifestazione regionale dedicata agli sposi, organizzata da Daniela Inzerillo. è stata inaugurata ieri pomeriggio presso l’Astoria Palace di via Montepellegrino a Palermo e si concluderà domenica 17 con un defilè in cui arte, moda e tradizione si fondono e ne diventano poesia. I protagonisti della stessa saranno gli stilisti che presenteranno le proprie collezioni. Apriranno i due Atelier di Abiti da Sposa Trinity Sposi e Atelier Patrizia, a seguire i particolarissimi gioielli creati da Marco Orestano, gioielli che rappresentano la sicilianità e le culture del mediterraneo; Rosa Fortunato che presenterà la sua collezione ispirata alle maioliche siciliane e ai colori di questa terra; Concetta Marrone che darà alla sua passerella un taglio anni 50; Flavia Pinello giovane stilista che ha già conquistato numerose esposizioni europee, trucco e parrucco curato dallo staff di Coppola Parrucchieri.


A presentare la sfilata ci sarà l’attore Tony Colapinto (attore teatrale e televisivo) con Daniela Inzerillo (l’organizzatrice della stessa sfilata). Sul palco con loro ad intervallare le uscite delle modelle la voce di Floriana Camiolo, le coreografie di Viviana Messina, l’interpretazione di Nicola Martorana (allievo attore della Shakespeare Theatre Academy di Palermo) e Rossella Grasso (ballerina).

Non solo una sfilata, ma una serata di spettacolo, in cui Moda, Danza, Musica e Teatro daranno vita ad una magica serata.
Appuntamento da non perdere!
E noi seguiremo l’evento direttamente on stage prendendo parte alla GIURIA!!!

Ingresso Libero.
Ore 21 Astoria Palace via Montepellegrino Palermo.

MILAN FASHION WEEK: DAY 5


La settimana è giunta quasi al termine. Noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER . Tanti gli stili e tante le collezioni della moda che verrà: la primavera/estate 2014 si prospetta ricca di eleganza e raffinatezza con colori ultra glamour. 
Ecco il resoconto della QUINTA giornata di passerelle.

MARNI
Uno stile decisamente all’avanguardia quello proposto da Marni. La silhouette è allungata, le forme fluide e i volumi ampi. Un tocco futuristico all’intera collezione dato anche dalle visiere e dallo sporty chic di alcuni outfit. Particolari il tridimensionalismo dei fiori applicati à tout court su abiti, gonne, maglie e giacche. 
JOHN RICHMOND
John Richmond conferma ancora una volta il suo carattere grintoso portando in passerella un pò di “pepe” e rock. Bellissimi i maxi dress total black con applicazioni scintillanti e ricami bon ton, per uno stile da ragazza romantica dark. Le canotte o le maglie trasparenza molto “vedo tutto” donano un tocco “hot” all’intera collezione. Il colore più usato è ovviamente il nero, ma non manca il bianco, l’arancio e il verde acido. 
DOLCE & GABBANA
Un tripudio di stile e ricercatezza quello proposto da Dolce & Gabbana. Il motivo è ancora una volta la Sicilia ma la fonte di ispirazione si sposta dai ricchi e bizantini mosaici delle Cattedrali siciliane, ai miti e alla storia che avvolge la valle dei Templi di Agrigento con tutta la magia e la bellezza che rievocano. 
Un bagno di pizzo, pois, e stampe dei tempi della Magna Grecia con un tocco anni ’50, nelle acconciature e nei tagli, davvero unici. I medaglioni sono stampati su molti outfit e il cinturone in stile Gladiator, must have della prossima stagione, è qui imponente e declinato in oro. 
Un richiamo al Satyricon di Fellini per uno stile d’altri tempi ma che risulta tremendamente contemporaneo. 
 SALVATORE FERRAGAMO
La maison punta su uno stile semplice ma super ricercato. Mira al riuso di capi outwear in chiave contemporanea e sexy: il mitico trench assume le sembianze di un dress con plissettature asimmetriche donando alla silhouette una forma slanciata e un mood impeccabile. Bellissime le stampe in rettile che spezzano la dicotomia beige/nocciola che caratterizza l’intera linea. 
FAUSTO PUGLISI
Fausto Puglisi si appella ai mitici anni ’60 e a quel gusto rock’n’roll dei telefilm americani. In scena una donna nuova, giovane e fresca che sa quello che vuole. Bellissimi gli outfit con gonne a ruota, altro capo cult della prossima stagione. Super sono anche e camice a contrasto con maxi gonne dalle stampe optical. 
Al top, invece, i maxi dress con maxi spacco che interrompono questo mood retrò donando alla silhouette un inconfondibile sensualità delle forme. I colori sono esplosivi: dal rosso al rosa, passando per il nero, l’azzurro è il giallo.