MILAN FASHION WEEK: DAY 5


La settimana è giunta quasi al termine. Noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER . Tanti gli stili e tante le collezioni della moda che verrà: la primavera/estate 2014 si prospetta ricca di eleganza e raffinatezza con colori ultra glamour. 
Ecco il resoconto della QUINTA giornata di passerelle.

MARNI
Uno stile decisamente all’avanguardia quello proposto da Marni. La silhouette è allungata, le forme fluide e i volumi ampi. Un tocco futuristico all’intera collezione dato anche dalle visiere e dallo sporty chic di alcuni outfit. Particolari il tridimensionalismo dei fiori applicati à tout court su abiti, gonne, maglie e giacche. 
JOHN RICHMOND
John Richmond conferma ancora una volta il suo carattere grintoso portando in passerella un pò di “pepe” e rock. Bellissimi i maxi dress total black con applicazioni scintillanti e ricami bon ton, per uno stile da ragazza romantica dark. Le canotte o le maglie trasparenza molto “vedo tutto” donano un tocco “hot” all’intera collezione. Il colore più usato è ovviamente il nero, ma non manca il bianco, l’arancio e il verde acido. 
DOLCE & GABBANA
Un tripudio di stile e ricercatezza quello proposto da Dolce & Gabbana. Il motivo è ancora una volta la Sicilia ma la fonte di ispirazione si sposta dai ricchi e bizantini mosaici delle Cattedrali siciliane, ai miti e alla storia che avvolge la valle dei Templi di Agrigento con tutta la magia e la bellezza che rievocano. 
Un bagno di pizzo, pois, e stampe dei tempi della Magna Grecia con un tocco anni ’50, nelle acconciature e nei tagli, davvero unici. I medaglioni sono stampati su molti outfit e il cinturone in stile Gladiator, must have della prossima stagione, è qui imponente e declinato in oro. 
Un richiamo al Satyricon di Fellini per uno stile d’altri tempi ma che risulta tremendamente contemporaneo. 
 SALVATORE FERRAGAMO
La maison punta su uno stile semplice ma super ricercato. Mira al riuso di capi outwear in chiave contemporanea e sexy: il mitico trench assume le sembianze di un dress con plissettature asimmetriche donando alla silhouette una forma slanciata e un mood impeccabile. Bellissime le stampe in rettile che spezzano la dicotomia beige/nocciola che caratterizza l’intera linea. 
FAUSTO PUGLISI
Fausto Puglisi si appella ai mitici anni ’60 e a quel gusto rock’n’roll dei telefilm americani. In scena una donna nuova, giovane e fresca che sa quello che vuole. Bellissimi gli outfit con gonne a ruota, altro capo cult della prossima stagione. Super sono anche e camice a contrasto con maxi gonne dalle stampe optical. 
Al top, invece, i maxi dress con maxi spacco che interrompono questo mood retrò donando alla silhouette un inconfondibile sensualità delle forme. I colori sono esplosivi: dal rosso al rosa, passando per il nero, l’azzurro è il giallo. 

MILAN FASHION WEEK: DAY 4


La settimana è giunta già al suo quarto giorno. Noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER . Tanti gli stili e tante le collezioni della moda che verrà: la primavera/estate 2014 si prospetta ricca di eleganza e raffinatezza con colori ultra glamour. 
Ecco il resoconto della QUARTA giornata di passerelle.

BOTTEGA VENETA
Eterea, stupenda. La donna di Bottega Veneta è una principessa metropolitana: bellissime le proposte in passerella. Abti eleganti e lussureggianti dalle linee morbide e dalla silhouette slanciata si alternano con tonalità scure ma accattivanti. Jumpsuit, maxi gonne e maxi dress dallo stile bon ton catturano l’attenzione in un mix di colori che vanno dal nero, all’arancio fino al rosa cipria. Un tripudio di stile chic. 

ERMANNO SCERVINO
Bellissima collezione: le proposte sono davvero interessanti e variano di volta in volta. Un mix di tessuti sporty e chic che avvolgono la linea: ed ecco che mini skirt con pieghe, si alternano a maxi dress super eleganti in chiffon e seta. Il denim è mixato con il lino lavorato con la seta di raso, e i dettagli sono ricamati in pizzo e abbelliti da pietre preziose. Una donna audace e very glam. 
ROBERTO CAVALLI
Roberto Cavalli non si smentisce mai, ma per questa collezione lancia delle proposte davvero interessanti a partire dalla scelta dei colori: bellissimi i capi in silver che donano un tocco di luce all’intera collezione. I tessuti sono morbidi e sinuosi, e quelli trasparenti sono molto sensuali e chic. I dettagli presentano delle frange e delle mini borchie lucenti per uno stile strong ma dai toni tenui davvero particolare. 

JIL SANDER
La collezione primavera/estate 2014 di Jil Sandere è minimal, essenziale. Ciò che risaltano subito all’occhio sono gli abiti con un maxi decollètè davanti che slancia le silhouette verso l’alto e le snellisce al punto giusto. La palette di colori è anch’essa essenziale e gioca con le tonalità del black&white, il grigio lamè e il rosa candido. Crop top, blazer, ampie gonne al ginocchio e jumpsuit i pezzi forti.
EMILIO PUCCI
L’africa, con i suoi motivi masai incontra il glamour di Emilio Pucci. Proposte ispirate allo streetwear si intersecano con stampe tribali. L’abbigliamento sportivo viene rivisitato in chiave glam, come solo Pucci sa fare, con proposte interessanti e, potremmo dire, inaspettate, come i cycle pants. Immancabile in cinturone da boxe con lo stemma di Pucci: un grande medaglione dorato. Il dualismo cromatico blu/nero si instaura in abiti da sera dal mood sporty-chic.

MOSCHINO
Moschino diverte tutti e si conferma la casa di moda più irriverente del pianeta. La maison compie 30 anni e mette in scena un fashion show che lascia tutti a bocca aperta. Un live show super glamour che porta in passerella tutti i capi iconici Moschino. La maison ha dapprima inviato agli invitati dei biglietti di partecipazione molto glamour “only for fashion victims”. I look sono ovviamente irriverenti: canotte con scritte davvero divertenti, orecchie in testa, look che ricordano quelli delle religiose, ma anche collane con orsacchiotti, cappelli che propongono aeroplani in testa, abiti svolazzanti. Moschino ci ha letteralmente stupiti.


MILAN FASHION WEEK: DAY 1

Ci siamo, tutto è andato per il meglio: la settimana della moda di Milano è ufficialmente iniziata ed è già un successo.Si  è svolto il primo giorno di sfilate e noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER .
Sono tantie le collezioni che ci hanno colpito in questa prima giornata di passerelle. 
Comincia il nostro reportage con i TOP LOOK dei designer più importanti.



MILANO MODA DONNA VISTA DA ART IN VOGUE 

DSQUARED2
Un ritorno in grande stile agli anni ’50: si apre così la settimana della moda milanese.
 Il duo glamour Dan & Dean Caten, creatori del marchio, lanciano proposte super glamour per la bella stagione 2014: i colori accesi come il fucsia, l’arancio, il giallo, gli abitini corti e i cappelli di paglia, un connubio di stile unico. Bellissimi i mini dress anni ’50 che valorizzano forme e silhouette. Una donna che, di certo, non passa inosservata.


GUCCI
La donna sensuale ed iper femminile pensata da Frida Giannini, voce del marchio, veste i colori della terra e del mare. Ma c’è di più: i maxi dress e gli abiti strutturati, donano alla donna Gucci eleganza e austerità per una primavera/estate senza riserve e all’insegna dello stile. Picchi di colore intenso come il corallo, il blu marino, il viola irrompono in tessuti total black. Sandali in stile glam-gladiatore, rifiniscono i top look targati Gucci. Il reggiseno è qui la chiave che irrompe e conquista tutti.
ALBERTA FERRETTI
Un’esplosione di vitalità, colori e gioia quella proposta da Alberta Ferretti. L’estate prossima vede protagonista abitini, crop top, e tessuti fluttuanti in un mix di tonalità vivaci come il rosso, il fuxia, il blu elettrico, l’arancio. Al top i fiori che ornano gonne e top: un mood che rievoca i paesi al sud del mondo, come il mexico, allegro e vivace proprio come la linea Ferretti.
NUMERO 21
Il ritorno ad uno stile dalle linee semplici, dai tagli originali e retrò. Questo è quello che ci “urla” lo stile del nuovo marchio di Alessandro Dell’Acqua, già in poco tempo tra i più acclamati del fashion system.Tagli sartoriali per i cappotti, applicazioni gioiello raffinate e maxi camicie indossate come dei veri e propri mini dress. Colori tenui e giochi cromatici tra il nero e il bianco. Uno stile elegante, chic e tremendamente “bello”

BYBLOS
Byblos sorprende tutti e azzarda un mood a metà tra il bon ton e il rock. Stupendi i maxi dress con gonne ampie che presentano un decolletè super ampio e dalle punte in stile rock-gothic che, in contrasto con il taglio bon ton, rievocano scenari unici e d’effetto. 
Bellissimi i completi con stampe optical ricamati da colori accesi come l’arancio, il giallo e il nero. 
Al top abiti dalla silhouette slanciata declinati in giallo, rosso e bianco. 

(photos: grazia.it)

MILAN FASHION WEEK: DAY 3

 
La settimana è giunta già al suo quarto giorno. Noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER . Tanti gli stili e tante le collezioni della moda che verrà: la primavera/estate 2014 si prospetta ricca di eleganza e raffinatezza con colori ultra glamour. 
Ecco il resoconto della TERZA giornata di passerelle.
 
 
BLUMARINE
Bon ton, raffinatezza e originalità: tre componenti essenziali nel mood targato Blumarine. Ha sfilato una donna sensuale, fiabesca, con uno charme unico nel suo genere. Le trasparenze saranno un must più che mai per Blumarine: trasparenze con effetto metallico su abiti microretinati, praticamente nude, trasparenze con decori di grandi farfalle su veli di tulle, e abitini soffici, raffinati dalle trasparenze bon ton. 
EMPORIO ARMANI
Che rigore e che eleganza. Il re delle passerelle Giorgio Armani lancia collezioni dal taglio deciso, sartoriale e con picchi di colore super primaverile. Bellissime le stampe che rievocano la flora tropicale su abiti dal taglio rigorosamente vintage, fatto di longuette e giacche in stile anni ’80. 
La palette di colori varia ed espone tonalità allegre e mai spente, anche per i più scuri: ci sono il grigio, il blu, il bianco, l’azzurro, e il verde smeraldo. 
Un tocco di mascolinità completa un mood fantastico. 
ANTONIO MARRAS
Bellissima la coreografia e il set, tutto pensato per calare la collezione all’interno di uno scenario “bucolico”, con un background che sa di panorami floreali all’italiana. Una collezione dai toni decisamente romantici con picchi di creatività e sartorialità all’estremo. Bellissimi i maxi volant sulla schiena e le stampe fatte di farfalle e fiori. I tessuti sono tecnici, di organza, di pizzo e contornati da nastri e rouches. 
Alcuni passi della Metamorfosi di Ovidio completano lo spettacolo. Chapeau.
ETRO
Etro per la prossima primavera/estate ha deciso che la sua donna sarà “hippie”, una figlia dei fiori (e delle stampe diremmo) molto chic e raffinata. Il paisley, iconica stampa della maison, si scatena in maxi dress svolazzanti, pantaloni, giacche, foulard e top. I colori variano dal celeste, al blu, al verde acqua marina, passando per il giallo. 
ICEBERG
Si nota subito che la maison ha ritrovato una nuova luce, e questa nuova aura sembra proprio provenire dal Sol Levante. Ipertecnologici i tessuti in trasparenza, e tenui i colori. Un Giappone che non sa di Giappone: la sua visione è molto all’avanguardia, tecnologica e fresca. 
Bellissimi i look camicia + shorts, che danno un tocco “manly” spezzando l’armonia dell’oriente, che forse, un tantino eccede. 
LES COPAINS
Sullo sfondo tante luci e un set rosso: un rosso che sa di passione e amore per i dettagli. Una collezione eterogeneea e variegata a partire dalle stampe e dai modelli proposti. Ci sono i maxi fiori, ma ci sono anche le righe e ancora ci sono i maxi quadrati in gonne, camicie e top. Bellissimi i crop top “hand made” che danno un tocco retrò ad outfit dalle linee semplici. I toni variano tantissimo: dal bianco, al rosso, passando per il black & white, all’arancio. Glamour alle stelle. 
TRUSSARDI
Trussardi è audace, ma rimane classico e accenna qualche novità di stile glamour davvero interessante. 
Rettile e pelle i must have per la maison che porta in scena una donna “esploratrice delle bellezze del mondo” pronta ad assaporare ogni luogo con stile ed eleganza. I colori: rosso, beige, marrone, celeste e oro metallizzato. Tante le proposte: pantaloni a vita alta, camice in pelle, e jumpsuit ultra sensuali. 
L’accessorio cult? Il cappello da cowboy. 
VERSACE
Chiude la terza giornata di Milano Moda Donna, l’irriverenza e il carattere strong di Donatella Versace. Lei non si smentisce, e non si smentisce nemmeno il parterre di star accorsi per ammirare i capi ultra glam-rock della stilista. Iconiche gonne a ruota ricordano lo stile rockabilly accompagnate da abitini succinti con tanto di catena legata al collo che scende per avvolgere ai fianchi. C’è lo stile tipico dello streetwear fatto di bomber jacket, biker t-shirt, pelle e denim. Uno stile a metà tra il rock e il glamour, che diciamolo, resta impresso nelle menti di chi osserva. Giallo acido e glicine i colori top per a prossima stagione. 
La maglia metallica, capo cult della maison, chiude una sfilata dai toni rock e che resta sempre un’iconica rappresentazione della moda d’altri tempi. 
(photo: Grazia.it)

MILAN FASHION WEEK: DAY 2

La settimana della moda di Milano è ufficialmente iniziata ed è già un successo.Si  è svolto anche il secondo giorno di sfilate e noi abbiamo seguito tutti gli eventi in diretta con live twitting e aggiornamenti continui sulla nostra PAGINA FB e sul nostro profilo TWITTER .Sono tantie le collezioni  primavera/estate 2014 che ci hanno colpito in questa prima giornata di passerelle. Comincia il nostro reportage con i TOP LOOK dei designer più importanti.

MAX MARA
Essenzialità nelle forme, nei colori, stile minimal: queste le componenti essenziali della collezione targata Max Mara. Abiti ampi dalle maniche a tre quarti, con trasparenze e comodi pantaloni alla caviglia protagonisti della linea. Le nuance vanno dal beige, passando per i viola intenso, al grigio fumo, con picchi di orange. Bellissimi i foulard raccolti in vita. 

BLUGIRL
Sulle note di musiche retrò sfila la collezione Blugirl, tra amore e fantasia: e tra sentimenti delicati e raffinatezza bellissimi completi vintage fanno capolinea. Dai twin set, ai tessuti trasparenti passanto per il pizzo: elementi chiave di uno stile ricercato e bon ton. E bon ton sono le gonne e gli abiti floreali, un floreale semplice e dai toni tenui. I colori sono candidi, puliti e chic.
ANDREA INCONTRI
Andre Incontri stupisce ogni volta di più; ogni sua presentazione è tra le più attese e riesce a riscuotere un enorme successo.  E ci crediamo viste le proposte per la prossima bella stagione: abitini con tessuti all’avanguardia declinati in bianco, mostrano trasparenze velate e tagli minimal. Pattern romantici e mini dress che ricordano i costumi da bagno anni ’50 sfilano audaci. Al top i motivi floreali declinati in blu e in arancio. 
FENDI
Ma che bella collezione: la casa di moda Fendi non si smentisce mai e propone abiti dalla visione futuristica e all’avanguardia. E che sembrano rievocare tempi futuri in cui tecnologia e design faranno da sfondo, sono i tessuti hi-tech declinati in tante nuance: rosso, bianco, blu, nero. Stupendo il look con la frangia e le ampie gonne. Il taglio è netto, la silhouette allungata e il design… beh unico..
JUST CAVALLI
Colore, colore e tanto colore. Beh Just Cavalli sa proprio sorprendere con le sue tonalità grintose e gli audaci accostamenti. Jumpsuit, crop top e bustier all’ultima tendenza irrompono nella passerella contornati da colori e tonalità allegre: c’è un mix di arancio, fucsia, giallo, blu. Per non parlare del mix&match di pattern: dal maculato, al check passando per l’optical. Un gioco di colori e forme molto glamour. 

COSTUME NATIONAL
Il brand curato da Ennio Capasa torna dopo due decenni di Parigi ed è come se non fosse mai andato, la sua collezione è stata un vero successo. Tornano le linee semplici, pulite, i tagli sartoriali e i colori basic. Bellissimo il tocco di giallo acido su abiti dal taglio maschile: come i blazer con una mono manica e gonne dalo spacco arrotondato.  Un accenno di silver metallizzato, un pizzico di fluo e qualche trasparenza sagacemente censurata. Un ritorno super acclamato per una maison che guarda al futuro e all’innovazione di stile.

PRADA
Miuccia Prada non si smentisce e lancia in passerella l’audacia pura. Ed ecco che in un turbinio di colori e maxi stampe super, irrompono abiti dal taglio netto, deciso, proprio come lei. E l’arte irrompe in quegli abiti anni ’90 più che mai. La creatrice Miuccia Prada sfida ancora una volta le convenzioni chiedendo a sei artisti (El Mac, Mesa, Stinkfish, Gabriel Specter, Jeanne Detallante e Pierre Mornet) di dipingere le pareti della sede della griffe di via Fogazzaro con ritratti che rappresentassero la loro idea di donna, dando vita ad un’opera collettiva dal titolo In the heart of the moltitude. Beh eccone il risultato, spettacolare.

FRANCESCO SCOGNAMIGLIO
Ma che bella la collezione romantica ed eterea di Francesco Scognamiglio. Un tripudio di colori tenui e romanticismo eterno. Il rinascimento sfila attraverso abiti dal taglio determinato; attraverso crop top, il pizzo nero, maxi t-shirt tagiate alla vita con ricami barocchi e rinascimentali. La donna proposta è sensuale ma allo stesso tempo dolce e pura: il fiore della peonia è il filo conduttore dell’intera collezione.
(photo: Grazia.it)