NHIVURU, IL BRAND CHE AMA LA SICILIA E GUARDA AL MONDO

Non il solito brand tradizionalista e convenzionale. Non un nome qualunque, non i soliti abiti. Dietro la visione di Nhivuru c’è un mondo inaspettato, sorprendente, nuovo.

DOLCE E GABBANA: IL TRIONFO DEI RE DI SICILIA

Storia, costume, ma anche tradizione, folklore e sogno. Queste le caratteristiche della sfilata Dolce & Gabbana, inverno 2015, andata in scena sabato. Un tripudio di icone che si sono susseguite a importanti cenni storici sulla storia della Sicilia.Un richiamo che, dopo regine, icone bizantine, pietre preziose, si rifà alla tradizione e alle conquiste normanne con riferimento ad un importante periodo storico della storia della nostra Sicilia, culla del mediterraneo.

Ed ecco che Ruggero I, Ruggero II, Guglielmo I, Guglielmo II, Tancredi, Enrico VI, Federico II e Manfredi trionfano vittoriosi su maglie, felpe e cappotti. I normanni lasciarono grandi testimonianze che adesso si mostrano audaci sulle proposte di stile dei due amati designer. E tra maxi stampe, ricami e icone storiche, rivive anche l’architettura di Palermo: protagonisti Palazzo dei Normanni, la Cattedrale e la Chiesa della Martorana, “big” tra tutti i monumenti palermitani.

E se dai mosaici bizantini, da Santi e Madonne si adornano i capi di questa stagione, per l’autunno/inverno prossimo a trionfare letteralmente saranno le effigi dei Re normanni, le armature dei cavalieri e le riproduzioni architettoniche. Insomma, ancora una volta, il duo italiano mette nel grande pentolone delle loro creazioni cultura, arte, ma anche storia e made in Italy.

E sulle note di musica normanna hanno sfilato abiti dalla linea aderente, declinate nelle nuance del Grigio, bordeaux, marrone, verde bottiglia, nero e blu. Ricami da sogno su montoni intarsiati con borchie, e un mood da guerriero medioevale dato da maglie e capi ricamate con effetto armatura. Stupendi e d’effetto gli accessori, pensati per un uomo audace, austero ma dallo stile contemporaneo: cappucci in maglia lavorati a mano e ricamati come fossero armature, corone da Re, guanti ricamati. Per non parlare delle calzature: scarpe in pelliccia ricamate in velluto o in vitello borchiate, e borchiati sono gli anfibi, non mancano le sneakers colorate, cartelle e zaini con stampe normanne.

E il sogno normanno dipinto su un quadro d’oltretempo si chiude con splendidi abiti di seta habotai stampati e doppiati in cachemire, impreziositi da papillon e babbucce di velluto con fiocco.

E se vi capita di venire a Palermo, per chi non fosse di queste parti, passate tra i vicoli, i monumenti, le chiese e respirerete arte, cultura e un grande amore per il bello…
Alla base di tutto vi è il simbolismo di una terra e delle sue credenze che ci catapulta indietro nel tempo, ma che diviene attualissima grazie all’amore per le linee e per la magnifica sartorialità.
 Una celebrazione originale, fiabesca, degna dei grandi re…





HELLO AUTUMN

                             SPECIAL THANKS TO LAURENS WATCHESLORENZ FOR X-FACTORMADMEXT

WHAT I WEAR
DRESS: MADMEXT
WATCH: LAURENS
 NECKLACES: LORENZ FOR X-FACTOR


COSA METTO IN VALIGIA?

Siamo in piena estate e le vacanze sono giunte un pò per tutti. Anche noi di Art in Vogue ci concediamo una piccola ma intensa, pausa, dalla frenetica vita di città. Ma non vi abbandoneremo, vi penseremo anche dai luoghi incantevoli della nostra Sicilia.

Date un’occhiata ai nostri piccoli consigli su cosa portare in valigia per le vostre vacanze glamour.



PER #LEI

Il passepartout per le sere in piscina, gli aperitivi e i cocktail party all’ultima tendenza sono i MAXI DRESS: metteteli subito in valigia senza pensare se sono troppi o no, essi sono la chiave dello stile estivo per tutte le occasioni. CONSIGLIO: adoriamo quelli floreali, alla vista sono frizzanti, freschi e tremendamente irresistibili da indossare. Ma non solo: MINI DRESS “a go go” per uno stile della serie “Sex & The City” ad Abu Dhabi. Spazio alla fantasia e divertitevi con i vostri outfit.

SHORTS: non devono mancare assolutamente. Essi sono adattabili per ogni situazione dal mare al party in spiaggia: adoriamo quelli in pizzo, ma mettete nella vostra valigia anche quelli floreali e in seta.
CANOTTE: qui potete sbizzarrirvi. A gioiello, stampate, floreali, a righe e fluo, sarete al passo con le tendenze del momento.
SCARPE & ACCESSORI: assolutamente immancabili i SANDALI gioiello, un must di stagione adattabili per ogni outfit e ogni situazione fashion. Ma amanti del tacco non temete: nella vostra borsa da viaggio sono indispensabili ZEPPE, OPEN TOE e date sfogo alla vostra originalità portando con voi almeno un paio particolari, che siano con TACCO TRASPARENTE O in stile VINTAGE. Scegliete con cura gli accessori da abbinare ai vostri outfit vacanzieri: sapranno dare il giusto tocco per essere sempre al top anche al mare.
BEAUTYCASE: lipgloss colorati e tonalità nude, ombretti shimmer per esaltare l’abbronzatura. Maxi cappelli e foulard per capelli, per chi ama giocare ad essere una diva anni ’50. E per finire, una FRAGRANZA fresca e delicata cone il DOLCE & GABBANA Light Blue, e chissà per le single, magari, potrebbe arrivare qualche flirt.



PER #LUI 

Neanche l’uomo deve rinunciare alle chicche modaiole di Art in Vogue. 
Da mettere in valigia senza perder tempo sono gli SHORTS: immancabili e intramontabili. Meglio a jeans e con fantasie floreali .
Per l’uomo che non vuole rinunciare allo stile, consigliamo di portare con sè T-SHIRT a righe in perfetto NAVY STYLE. Ma non dimenticate di non lasciare a casa qualche TEE con stampe divertenti e spiritose. 
PANTALONI: perfetti quelli modello CAPRI, stretti alla caviglia, colorati o con toni basic, un passepartout per delle splendide serate d’estate in compagnia della raffinatezza e del buon divertimento. 
CAMICE: fresche, estive e che rievocano i grandi party d’oltre oceano, meglio se con piccoli disegnini e con colletto alla koreana, per uno stile da vacanziero perfetto. 
SCARPE & ACCESSORI: ESPADRILLAS forever, perfetti per mare e aperitivo, con inserti in corda da abbinare alle cinte dello stesso tessuto. Mocassini per la sera modello college con nappine leggere. Un paio di sunglasses in stile anni ’80, MIRROR EFFECT. 
Consigliamo per lui la freschezza di una fragranza unica e irresistibile: il profumo DOLCE & GABBANA Light Blue. 

BUONE VACANZE  GRAZIE PER AVER ASSAPORATO
IL NOSTRO COCKTAIL DI STILE, TENDENZA E LIFESTYLE. 



DOLCE & GABBANA 2014: THE SHOW

Ancora una volta la Sicilia al centro del mood targato Dolce & Gabbana. 
Un filo conduttore che porta alle origini, a quei magici anni ’50 che ancora oggi tornano prepotentemente ad arricchire le collezioni dei due stilisti. La dolce Sicilia finora rappresentata da Dolce & Gabbana, aveva visto un tripudio emblematico dei simboli e dell’iconografia siciliana per eccellenza: dagli agrumi di Sicilia, alle folkloristiche immagini sacre, passando per merletti e ricami. Simboli e visioni di una terra in continua evoluzione, ma che porta un legame ancestrale con le tradizioni e il folklore. Per la nuova collezione primavera-estate 2014, gli stilisti portano in scena nuove simbologie e nuovi pezzi forti della loro terra d’origine: la mitologia siciliana, i templi e la Magna Grecia. Ed ecco che nelle felpe over e nelle maglie dal gusto retrò si fanno spazio stampe XL che raffigurano i tempi, della famosa Valle d’Agrigento, in uno scenario che sa di fiabesco e onirico. Sfilano Ulisse e Apollo, con la barba incolta e sandali alla schiava, con la camicia di lino, l’organza e la maglia a rete. In bianco e beije o in oro, sfoderano le stampe dei loro Dei tra uno smoking e la canotta a righe, il bermuda e la felpa over. Tra le note di “Nuovo Cinema Paradiso”, picchi di colore accendono la collezione con tocchi di rosso, bluette, argento e oro. Creatività e ricerca sartoriale si fondono in un mix impeccabile e dai toni folkloristici, da sempre parte integrante dello stile Dolce & Gabbana.  Tra gli accessori spiccano le scarpe di pelle intrecciata, all’uncinetto o di rafia, i magnifici sandali di pelle che ricordano i calzari degli dei. Alla base di tutto vi è il simbolismo di una terra e delle sue credenze che ci sposta indietro nel tempo, ma che diviene attualissima grazie all’amore per le linee e alla magnifica sartorialità. Una celebrazione originale, fiabesca, degna dei grandi miti.